Extravergine re dei condimenti

L’olio extravergine di oliva è ormai diventato il pilastro della dieta mediterranea costituendo per le sue straordinarie qualità nutritive il fondamento della cucina italiana. Nella Dieta Mediterranea infatti è diventato un alimento imprescindibile in quanto è alla base di tutti i principali piatti della tradizione contadina. Per rendere l’idea della sua importanza basta pensare ad alimenti quali pane, pasta, riso, verdure e legumi il cui condimento ideale è divenuto in maniera predominante l’olio extravergine d’oliva. Grazie alla sua delicatezza e ai suoi bassi contenuti di grassi l’olio permette di creare piatti di ottimo sapore e di grande appetibilità. Proprio per il suo ruolo fondamentale in questa dieta l’olio e diventato il principale prodotto tipico del Mediterraneo la cui dieta è un vero è proprio modello nutrizionale poiché è capace di unire degli ottimi sapori ad una vita longeva.

Aspetto e caratteristiche

La denominazione “Olio Extravergine d’oliva” indica l’olio ottenuto esclusivamente dalla molitura meccanica delle drupe, attraverso successivi trattamenti che consistono in lavaggio, spremitura e filtrazione. Trattandosi di un prodotto ottenuto dalla spremitura a freddo e senza l’utilizzo di sostanze chimiche l’olio extravergine è da considerarsi come un olio di categoria superiore in quanto questi processi di lavorazione ne preservano tutte le proprietà organolettiche. La sua composizione dipende da diversi fattori quali la zona di produzione, la varietà e la qualità delle olive, lo stato sanitario, il clima e il sistema di lavorazione. I principali aspetti che caratterizzano l’olio extravergine di oliva sono il colore, la qualità, il livello di acidità e il gusto.